skip to Main Content
LOCAZIONI TURISTICHE, UN BEL CORAGGIO

LOCAZIONI TURISTICHE, UN BEL CORAGGIO

Non si capisce con quale coraggio i proprietari delle casa date in affitto ai turisti sostengano di essere addirittura utili alla città. Lo sarebbero, secondo la presidente della loro associazione, perché non offrono la colazione ai loro clienti, perciò “diamo la possibilità ai bar e ai locali di lavorare.” Che poi i veneziani debbano andare ad abitare a Campalto perché i proprietari di case non si accontentano di affitti normali ma vogliono guadagnare molto di più sarebbe un fatto secondario. Che a causa delle loro speculazioni la città stia diventando un solo grande albergo a loro forse sembra anche un bene. Riporto qui sotto le strane argomentazioni, come riferite dalla Nuova Venezia di oggi.

 

Condividi questa pagina
This Post Has One Comment
  1. Continuo a dirlo: se la legge tutelasse equamente inquilino/ proprietario il problema sarebbe in gran parte risolto. Al momento attuale Venezia intesa come città storica e non come comune, è pressoché invivibile per i residenti e sarà dura tornare indietro recuperando non solo alloggi, bensì anche servizi ( in gran parte dislocati a Mestre) o limitati al turismo. Gli estremismi non servono a nulla perché è pur sempre valido il “est modus in rebus”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi