skip to Main Content
Le Serate Con Montallbano

Le serate con Montallbano

TANTO PER RISTABILIRE LE PROPORZIONI, ecco un breve articolo di Ferdinando Camon che reagisce alle ondate di retorica giornalistica suscitate dalla scomparsa di Andrea Camilleri. Camon presenta (molto meglio quanto abbia fatto io nel post precedente) un’opinione equilibrata sulle opere dello scrittore/regista/sceneggiatore. La inserisco anche per i molti amici che nel frastuono mediatico avevano parzialmente perso la distinzione tra la grande letteratura e il piacevole, rassicurante intrattenimento.

Condividi questa pagina
This Post Has One Comment
  1. Se posso aggiungere, nella mia pochezza, i romanzi “gialli” di Camilleri, dal punto di vista propriamente “giallo” fanno acqua da tutte le parti. Le vicende hanno sempre trame elementari, i sentimenti sono tagliati con l’accetta e le conclusioni sono ampiamente prevedibili. Il linguaggio, una volta capito il “trucco”, diventa stucchevole nella sua ripetitività. Si salvano le location e le caratterizzazioni, ma ciò é soprattutto merito della Sicilia, degli sceneggiatori dei filmati, del casting e della bravura degli attori. Credo che Camon abbia proprio ragione. Scomparso l’Autore, di Montalbano resteranno solo le innumerevoli repliche che la TV di stato ci propinerà ogni estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi