skip to Main Content
TURISMO, LE DUE GANASCE DELLA MORSA

TURISMO, LE DUE GANASCE DELLA MORSA

Qui a Venezia noi viviamo schiacciati tra due masse di persone: i turisti pernottanti e gli escursionisti di poche ore. Il Comune rappresenta solo gli interessi di chi guadagna con il turismo, perciò non fa nulla per ridurre i flussi entro limiti sostenibili, ma anzi li incoraggia. Negli ultimi cinque anni il numero di posti letto nel Comune (prima GANASCIA) è salito da 11.000 a 50.000 (eguale al numero dei residenti); quello degli escursionisti (seconda GANASCIA), prima quasi trascurabile, si situa oggi sui 30.000 al giorno (ma in alcuni periodi anche molti di più).  Il Comune, sempre in rosso, ama i grandi flussi perché fa pagare qualcosa (tassa di soggiorno, tra poco anche “tassa di sbarco” quantificata nella prima colonna dell’articolo della Nuova che inserisco qui sotto); ma li ama soprattutto perché sindaco e Consiglio comunale prendono i voti di chi affitta ai turisti, vende ai turisti, trasporta i turisti. (In un prossimo post le soluzioni possibili).

Condividi questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi