skip to Main Content
TAMPONI, TAMPONI, TAMPONI

TAMPONI, TAMPONI, TAMPONI

(Nell’immagine: macchine in coda per il tampone in California). Inserisco qui un articolo comparso ieri 25 marzo sulla rivista del MIT (forse la migliore università del mondo per scienza e tecnologia). Il dettagliato articolo insiste sull’importanza dei test di positività, sull’esempio del metodo sudcoreano, che si è dimostrato efficace per arrestare il virus e invertire la tendenza. Le parole che ho messo qui come titolo sono contenute in un messaggio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO):
Abbiamo un messaggio semplice per tutti i paesi: tamponi, tamponi, tamponi. Se il test risulta positivo, isolate la persona e trovate con chi è stata in contatto nei due giorni prima dei sintomi e fate tamponi anche a loro“.
Nell’articolo l’autore Neel V. Patel (noto giornalista scientifico) racconta la sua avventura personale con sintomi forse compatibili con il contagio, spiega bene perché il metodo Sud Corea ha funzionato e fa una proposta che sarebbe di grande importanza anche per l’Italia (temo però che i nostri esperti ci abbiano pensato ma siano stati costretti a rinunciare per la mancanza di strutture e di reagenti): “Per il pubblico generale dovrebbero essere diffuse delle istruzioni che spieghino che cosa deve fare una persona che sospetta di avere dei sintomi di contagio, a chi si deve rivolgere e dove deve andare per il test col tampone. Probabilmente  in giro ci sono  centinaia di migliaia di persone con sintomi di quel tipo”. Se è vero che il Italia si sta cominciando a intravvedere un sollievo, a maggior ragione occorre non cedere sui tamponi; anzi, è il momento di concentrarsi su di essi con tutte le energie disponibili.

Cliccare qui per aprire la pagina con l’articoo.

Il giro lungo di Checco CanalIl giro lungo di Checco Canal
Un veneziano all’estero: andata, soggiorno e ritorno.
Compratelo qui o leggetelo qui con molte più illustrazioni.
Leggete qui una recensione sul “Gazzettino” di Venezia.

Condividi questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi