skip to Main Content
NON CI CREDEVO PIU’ TANTO

NON CI CREDEVO PIU’ TANTO

Inserisco qui due importanti articoli dalla Nuova Venezia di oggi 25 marzo. Nel primo il professor Gherardo Ortalli, veneziano d’adozione, ex docente di Storia a Ca’ Foscari e oggi presidente dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, osa per la prima volta dopo due decenni presentare l’idea di una Venezia liberata dal flagello del turismo di massa. Nell’altro è un giornalista, Alberto Vitucci, a suggerire la possibilità di un cambiamento, citando addirittura il sindaco Brugnaro, finora “tenace difensore dell’economia turistica”.
Io non ci credevo più tanto, dopo aver combattuto questa battaglia per più di trent’anni. Ma le ricette ci sarebbero, precise e realistiche, e io stesso le ho presentate più volte sul sito di Italia Nostra Venezia e perfino nelle audizioni del Consiglio Comunale. Ne riparleremo sicuramente e forse con l’aiuto di tutti si riuscirà ad approfittare di quest’ultima occasione.

Il giro lungo di Checco CanalIl giro lungo di Checco Canal
Un veneziano all’estero: andata, soggiorno e ritorno.
Compratelo qui o leggetelo qui con molte più illustrazioni.
Leggete qui una recensione sul “Gazzettino” di Venezia.

 

 

 

 

Condividi questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi