skip to Main Content
AMBIVALENZA DI SENTIMENTI

AMBIVALENZA DI SENTIMENTI

Da una parte è semplicemente meraviglioso attraversare questa Venezia restituita alla bellezza delle sue pietre, dei suoi canali, dei suoi riflessi di case sull’acqua tranquilla. Ma dall’altra, naturalmente, c’è qualcosa di triste nel vederla così deserta, come abbandonata da ogni forma di vita. Quello che manca, tuttavia, non sono i turisti come qualcuno sembra pensare: sono i 50.000 residenti che l’economia turistica ha scacciato da qui per sostituirli con le quasi centomila persone che ogni giorno venivano a gettare sguardi incuriositi sui canali “romantici”, sui negozi di maschere e di ricordi, su quanto restava di un’antica bellezza che loro stessi contribuivano a distruggere.
Ecco qui qualche immagine tratta dalla passeggiata “cardiologica” di oggi 15 maggio, ore 16,30 tra il campo della Bragora, poi San Giovanni e Paolo e l’Arsenale.

dav

dav

dav

dav

sdr

dav

sdr

sdr

sdr

dav

dav

dav

dav

sdr

Il giro lungo di Checco CanalIl giro lungo di Checco Canal
Un veneziano all’estero: andata, soggiorno e ritorno.
Compratelo qui o leggetelo qui con molte più illustrazioni.
Leggete qui una recensione sul “Gazzettino” di Venezia

 

 

 

 

Condividi questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi