skip to Main Content
TURISMO, ANCORA PROPOSTE AL VENTO

TURISMO, ANCORA PROPOSTE AL VENTO

Oggi tocca a Italia Viva esporre l’ennesima ricetta per liberare Venezia dall’eccesso di turismo. Lo fa a modo suo, da movimento “centrista”, “moderato”, che vuole essere lontano dagli eccessi di liberalismo e da soluzioni drastiche di ritorno al passato. Ma rimangono parole al vento, come quelle (per me più sensate) di tante associazioni benemerite. Purtroppo in questo campo la soluzione deve essere politica e può venire solo da una convergenza delle forze presenti alle elezioni. Occorre che quelle forze si incontrino e si accordino su un programma comune. In quel modo forse si potrà ottenere una legislazione locale capace di rimediare, gradualmente e in modo indolore, agli eccessi del turismo di massa.
Le proposte di Italia Viva le trovate nell’articolo che ricopio qui sotto (dalla Nuova Venezia). Partono da dati a mio avviso leggermente ottimistici (solo 3.300 appartamenti in locazione turistica, ma a me risulta che siano di più) e non tengono conto della necessità di limitare fortemente i gruppi organizzati di escursionisti; ma indicano la sensibilità a un forte disagio e potrebbero rappresentare un contributo verso una soluzione comune. Ma temo che siano destinati a restare, secondo l’ormai celebre espressione di Greta Thurnberg, solo una delle tante forme di bla bla bla che abbiamo sentito su questo argomento.

Il giro lungo di Checco CanalIl giro lungo di Checco Canal
Un veneziano all’estero: andata, soggiorno e ritorno.
Compratelo qui o leggetelo qui con molte più illustrazioni.
Leggete qui una recensione sul “Gazzettino” di Venezia

Condividi questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi