skip to Main Content
COME SI UCCIDE UNA CITTA’

COME SI UCCIDE UNA CITTA’

Senza troppi commenti, e principalmente a uso degli amici che non abitano a Venezia o in Italia, riporto questo tipico esempio del processo di distruzione di Venezia come centro abitato. Una compagnia alberghiera internazionale ha appena ottenuto il permesso di costruire un albergo di lusso di dieci piani in uno dei pochi spazi aperti che rimangono in città. L’edificio coprirà il sole al quasi millenario vigneto dei frati francescani di San Francesco (detto appunto “della Vigna”) e infliggerà un altro colpo al tessuto residenziale rimasto, come riferisce il gestore dell’amatissimo negozio di ferramenta “dalla Beppa”, non lontano dalla chiesa dai tre chiostri, disegnata dal Palladio.

L’articolo che segue, comparso sulla Stampa di oggi 27 dicembre, potrebbe diventare parte di un manuale su come il turismo divora e distrugge tutto ciò che trova.

Un veneziano all’estero: andata, soggiorno e ritorno. Compratelo qui o leggetelo qui con molte più illustrazioni.

Condividi questa pagina
This Post Has One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi