skip to Main Content
LO SNOBISMO DI CERTI VENEZIANI

LO SNOBISMO DI CERTI VENEZIANI

Riporto qui sotto un articolo comparso sulla “Voce di Venezia” di oggi. Lo riporto perché sembra accusare un malcostume, ma in realtà mi pare del tutto sbagliato; anzi, un po’ volgare e certamente molto snob. Credo anche che sia piuttosto esagerato. I disgraziati che si fanno i selfie di cui l’articolo parla sono vittime, non delinquenti. Venezia è piena di benpensanti che vogliono il “decoro” ma in realtà vogliono gente che paghi i loro affitti esagerati e i loro ristoranti costosi. Io capisco quelli che si mangiano il panino seduti sui gradini di un ponte e farei così anch’io, come ho fatto mille volte in piazza Sintagma ad Atene o sulla piazza della Pieve ad Arezzo. E non mi sento per nulla solidale con i padroni dei ristoranti pseudo-tipici o con gli pseudo-bacari che vendono pseudo-cicchetti. Riporto qui sotto la prima parte. Per leggere il resto cliccare qui.

Condividi questa pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi